• English
  • English (UK)
  • Español
  • Français
  • Italiano
 

Come personalizzare al meglio la candidate journey

La candidate journey è sicuramente un elemento importante da considerare per assicurarsi i migliori talenti.

Quando studiavo all’università, c’era un’azienda per la quale avrei fatto di tutto pur di fare uno stage: purtroppo non ci sono riuscita.

Dopo aver ottenuto la laurea, mi sono detta: è il momento. Sicuramente ora riuscirò ad ottenere un posto a tempo indeterminato in quell’azienda. Anche questa volta non è successo. Però il mio primo posto di lavoro è stato formidabile, così come lo sono stati il secondo e il terzo. La mia carriera stava prendendo forma. Ho acquisito competenze, ho ricoperto diversi ruoli e, ogni volta in cui ero pronta per la fase successiva, inviavo la candidatura all’azienda dei miei sogni.

Immagina la mia emozione quando finalmente ho iniziato il processo di selezione. Ti risparmio i dettagli, ma il percorso è stato tutt’altro che ideale. Avevo inseguito la “mia” azienda per anni, ed ora mi trovavo di fronte ad una realtà totalmente deludente. La cosa peggiore è che non ero l’unica, infatti il 60% di chi cerca lavoro dice di aver abbandonato la candidatura almeno una volta e il 72% di essi condivide la propria esperienza negativa nell’affrontare la candidate journey con amici e colleghi.

Tutto questo è però evitabile. Quindi, come si crea una migliore esperienza del candidato evitando le ripercussioni che possono derivare da una prima impressione negativa?

Ecco tre semplici consigli:

  1. Agevola la partecipazione alla tua community di candidati.  All’epoca, l’azienda a cui ambivo non dava la possibilità di iscriversi per ricevere aggiornamenti su nuove posizioni, novità aziendali ed eventi di recruiting. Quando inviavo la mia candidatura, ricevevo un’e-mail automatica che ne confermava la ricezione, e diverse settimane dopo ricevevo un altrettanto freddo “grazie, ma non ci interessa”. Dovevo essere io a controllare il career site per trovare nuove posizioni rilevanti; col tempo ho capito che dovrebbe essere l’azienda a mettere in evidenza le posizioni aperte e a mantenere i contatti con i migliori talenti per migliorare il percorso di candidatura. I nuovi moduli di registrazione sui Career Site di iCIMS permettono ai candidati di unirsi alla tua community di talenti in pochi e semplici passaggi ottimizzando la candidate journey. Tramite l’analisi del curriculum, consentono all’azienda di classificare facilmente i candidati in base alla loro esperienza e competenze, ed offrono ai potenziali neo-assunti aggiornamenti costanti su nuovi ruoli vacanti in linea con il loro profilo.
  2. Ottieni informazioni più approfondite sui candidati. Ogni volta che inviavo il profilo alla società dei miei sogni, venivo messa in contatto con un nuovo recruiter. Anche quando ho fatto il colloquio per il secondo ruolo, sembrava non avessero alcuna traccia della candidatura precedente, come se non avesse alcuna importanza. Il Profilo dinamico del candidato di  permette di visualizzare tutte le interazioni del candidato con la tua azienda. Dal CRM iCIMS è anche possibile verificare, ad esempio, se il candidato ha partecipato ad una campagna e-mail, se ha ricevuto l’avviso della tua “Campagna estiva di recruiting”, e perfino se ha aperto e cliccato su contenuti specifici. Finalmente, potrai trovare tutte le informazioni sui tuoi candidati in un unico posto e riuscirai a facilitare il tuo processo di candidatura.
  3. Organizza la tua rete di talenti con facilità.  Hai costruito il tuo pool di candidati, e adesso? Il talent matchingbasato sull’intelligenza artificiale, ti aiuta a identificare rapidamente le risorse più adatte, facendo emergere profili simili. La Talent Cloud di iCIMS fornisce anche informazioni sul motivo per cui questi profili sono stati consigliati, evidenziando la sovrapposizione di competenze ed esperienze. In questo modo,sarà possibile ridurre il tempo dedicato alla ricerca e al coinvolgimento dei profili migliori ottimizzando il processo di candidatura. Inoltre, questo approccio basato sulle competenze può aiutare a ridurre i pregiudizi durante l’assunzione e a garantire una candidate journey efficace.

Se l’azienda di cui volevo far parte avesse adottato l’approccio descritto sopra il mio CV ora sarebbe diverso, tuttavia le sono riconoscente per avermi offerto una nuova prospettiva e l’empatia necessaria per far sì che ogni talento possa vivere un’esperienza del candidato migliore.

Ora tutto questo è possibile grazie ad un software per il recruiting che è costruito appositamente per consentire ai team HR di rimanere in contatto con i candidati in ogni fase del processo di candidatura e per ottimizzare la candidate journey.

Per saperne di più scarica la nostra Guida per coinvolgere i migliori talenti e scopri come migliorare i momenti di contatto ed interagire in modo autentico ed efficace con i tuoi futuri collaboratori.

Back to top

Receive the latest iCIMS thought leadership directly to your email.

Privacy Notice

Subscribe to the iCIMS blog today

Sign up

The latest from iCIMS

Explore categories