• English
  • English (UK)
  • Español
  • Français
  • Italiano
 

Generazione Z: 5 modi per attrarre giovani talenti

 
Alessandro Gorla
November 2, 2021

Circa 61 milioni di Gen Zers stanno per laurearsi ed entrare nella forza lavoro statunitense. Cambieranno drasticamente il modo di fare recruiting.

La generazione Z, costituita dalle persone nate a partire dal 1997, rappresenta numericamente circa 86 milioni di persone negli Stati Uniti (la più numerosa generazione vivente). Per questioni demografiche, questi ragazzi non riescono a ricordare un tempo in cui non potevano inviare sms ai loro amici o dovevano usare un’enciclopedia per cercare qualcosa. I Gen Zers, in tutto il mondo, sono veri nativi digitali abituati alla gratificazione immediata sotto tutti gli aspetti della loro vita – che si tratti di shopping online o di candidarsi a un lavoro – si aspettano un’esperienza rapida, intelligente ed efficiente.

Dal momento che i posti di lavoro adatti all’assunzione di ragazzi della generazione Z stanno aumentando, le aziende che intendono assumere devono adeguarsi alle aspettative digitali di questa generazione. Dalle strategie di recruitment marketing alla user experience, ecco come i datori di lavoro possono offrire ciò che serve per attrarre giovani talenti in cerca di carriera.

Migliora il tuo career site e le offerte di lavoro per Google

Il tuo career site è il luogo ottimale per fornire ai candidati della generazione zero le informazioni di cui hanno bisogno per trovare, compilare e inviare rapidamente una domanda di lavoro. Il problema è che prima che raggiungano il tuo career site, sono dirottati verso portali di terze parti che li obbligano a compilare continuamente moduli e profili. Scopriamo come ovviare al problema con l’ottimizzazione career site.

Di recente abbiamo intervistato 500 universitari e abbiamo scoperto che il 65% concorda sul fatto che la maggior parte dei risultati che appaiono nelle ricerche non combaciano con le loro necessità (offerte di lavoro irrilevanti o totalmente non adatte a loro).

Ottimizzando il tuo career site per Google e aggiungendo più dettagli possibile alle tue offerte di lavoro, le tue posizioni aperte verranno visualizzate direttamente nella finestra di ricerca di Google e mostreranno informazioni che interessano ai Gen Zers. Infatti, spesso è bene sapere da subito quali sono le mansioni, quanto è distante il luogo di lavoro da casa ecc… Fornendo più dettagli possibile, i candidati troveranno i tuoi ruoli vacanti più velocemente tramite Google, portando a un processo di candidatura semplificato e a una migliore user experience dei candidati.

Coinvolgi Gen Zers con contenuti convincenti e significativi

Secondo una ricerca di Adobe, i ragazzi della generazione Z trascorrono in media 10,6 ore online ogni giorno. Per coinvolgere i consumatori, i migliori marketer pubblicano contenuti digitali brevi, visivi, condivisibili e cliccabili, assicurandosi che il loro marchio si distingua. Analogamente si può mettere in atto una strategia di contenuti digitali per interagire con la generazione Z.

Crea e condividi contenuti convincenti sul tuo brand e parla direttamente al candidato della generazione Z facendogli capire la tua mission, la tua cultura aziendale e le possibilità di carriera. Oltre ad informare i tuoi candidati inserirai anche informazioni utili per Google. Crea inoltre articoli che parlino di temi inerenti alla tua azienda, alla cultura dell’inclusione o altri argomenti tipici del tuo settore (come ad esempio “Donne nel settore hi-tech”). Più crei e pubblichi contenuti pertinenti, maggiori sono le possibilità che hai di attrarre i candidati della generazione Z sul tuo career site.

Rendi la domanda di lavoro un’esperienza di consumo

In un mondo in cui le persone guardano Netflix in streaming sui loro telefoni in attesa del loro delivery food, e in cui le aziende offrono acquisti con un clic e spedizione in giornata, i candidati della generazione Z si aspettano le stesse comodità quando si candidano per un lavoro.

Una nostra ricerca ha rilevato che il 59% dei ragazzi più grandi dei college afferma di lasciare recensioni negative su un’azienda se hanno avuto una cattiva esperienza con loro. Il tuo career site dovrebbe per questo consentire ai candidati di inviare un curriculum on-the-go tramite caricamento in cloud. Inoltre, dovrebbe permettere ai candidati di effettuare tutte le operazioni necessarie da smartphone (revisione del curriculum e revisione delle competenze da sottoporre), ricevendo un’e-mail di follow-up immediata, proprio come quando ricevono la conferma dell’ordine e la notifica di spedizione a seguito di un acquisto online.

Rendi il tuo career site interattivo e intuitivo

Alla generazione Z piace sentirsi connessa e ottenere risultati rapidamente. Cosa succede quando i candidati hanno una domanda da inviare fuori dall’orario di lavoro? O si sentono a disagio a chiamare direttamente un recruiter?

Usa i chatbot basati sull’intelligenza artificiale per rispondere ai candidati riguardo domande frequenti. Sempre sull’argomento generazione Z e lavoro, abbiamo scoperto che il 32% dei ragazzi afferma che nelle pagine “lavora con noi” spesso c’è una mancanza, ovvero la possibilità di parlare con un recruiter. L’uso dei chatbot, assieme agli SMS, aiuta i candidati a rimanere coinvolti durante l’intero processo di selezione, inclusa la candidatura, e li fa sentire più connessi alla tua azienda.

Rispetta la privacy dei candidati della generazione Z

Considera solo le soluzioni di acquisizione talenti che diano la priorità alla sicurezza dei dati. Le soluzioni tecnologiche per le risorse umane che prevedono l’invio di sms e messaggi sui social media devono rispettare la sicurezza, l’integrità dei dati dei tuoi candidati e garantire la conformità alle normative vigenti.

La generazione Z è cresciuta in un mondo digitale e si aspetta un’esperienza completamente intuitiva, intelligente e tempestiva durante la ricerca di un lavoro. La creazione di una strategia di recruitment più digitale che coinvolga i ragazzi della generazione Z con contenuti a tema, è quindi fondamentale.

Fornisci una user experience ideale per questi candidati, proteggi i loro dati e avrai più possibilità di attrarre giovani talenti in azienda.

Scopri qui come attrarre i migliori talenti grazie allo storytelling

Back to top

Receive the latest iCIMS thought leadership directly to your email.

Privacy Notice

Subscribe to the iCIMS blog today

Sign up

The latest from iCIMS

Explore categories