5 domande da porre ai fornitori di software per il recruiting

 
Alessandro Gorla
January 4, 2022

Quando si tratta di recruiting, ogni azienda ha esigenze particolari. Alcune devono gestire alti volumi di candidati, altre trovare rapidamente talenti di qualità, altre ancora rispettare la conformità e sostenere l’impegno per la diversità (solo per citarne alcuni).

Queste sfide uniche richiedono un’unica soluzione: il software per il recruiting.

L’espressione “software per il recruiting” potrebbe far pensare a un sistema di tracciamento dei candidati (ATS), utilizzato già da oltre il 98% delle aziende presenti nella lista Fortune 500. L’ATS è uno strumento vantaggioso per selezionare e assumere i candidati, ma il ciclo di vita dei talenti non si limita allo screening dei CV.

Il software per la selezione del personale può aiutarti a:

  • Attrarre  le persone in cerca di lavoro attraverso career pages, annunci di lavoro o campagne basate su sistemi di messaggistica
  • Coinvolgere i candidati attivi e passivi attraverso un sistema di gestione delle relazioni (CRM)
  • Assumere  e inserire i candidati grazie all’ATS, al sistema di gestione delle offerte e alle soluzioni di onboarding
  • Far crescere i migliori collaboratori dando loro la possibilità di accedere ad opportunità interne in modo semplice e rapido anche grazie al supporto del sistema di intelligenza artificiale

Nel valutare il software HR per la ricerca di personale, suggeriamo di tenere bene a mente le esigenze dell’intero ciclo di vita dei talenti ponendo cinque domande preliminari al potenziale fornitore.

Le cinque domande da porre ai fornitori di software per il recruiting

Come rendete possibile il coinvolgimento dei candidati su larga scala?

Se la tua azienda riceve centinaia o migliaia di candidature ogni anno, può essere particolarmente difficile comunicare in modo efficace con i candidati. Da un lato, si vogliono inviare comunicazioni coerenti e personalizzate ad ogni candidato al fine di favorire un’esperienza positiva. Dall’altro lato, i team HR possono far fatica a sostenere una tale mole di lavoro.

In questo contesto un software HR può essere d’aiuto, per cui chiedi più informazioni che puoi in merito al software di gestione delle relazioni con i candidati (CRM).

Con un CRM (Candidate Relationship Management), è possibile:

  • Gestire campagne di massa tramite SMS ed e-mail
  • Avere un assistente digitale che risponda alle domande, consigli specifiche posizioni e programmi i colloqui
  • Mantenere le relazioni con i candidati passivi creando eventi ad-hoc

In definitiva, un CRM permette ai recruiter di gestire comunicazioni su larga scala senza aggiungere ulteriore carico di lavoro.

Come viene garantita la sicurezza e la protezione dei dati?

Il report Data Breach Investigations di Verizon del 2020 ha registrato 3.950 violazioni: il 72% di esse ha coinvolto grandi aziende, mentre il 43% ha coinvolto applicazioni web. Se il fornitore che stai valutando non è proattivo in merito alla sicurezza informatica, potrebbe esporre la tua azienda ad attacchi e violazioni di dati.

Cerca, quindi, un fornitore che applichi rigorose procedure di crittografia dei dati, certificazioni aggiornate e politiche di sicurezza dettagliate per proteggere i tuoi candidati e dipendenti. Un fornitore preparato avrà pronta una documentazione che descriva in dettaglio come raccoglie, utilizza e archivia le informazioni riservate dell’azienda. Dovrebbe inoltre disporre di un piano di continuità operativa e di ripristino in caso di disastro, per garantire la disponibilità dei dati importanti in caso di emergenza. Questi piani sono spesso confidenziali, quindi molte aziende in genere non condividono i dettagli del loro piano, ma dovrebbero essere disposte a confermarne l’esistenza.

Il software per il recruiting sostiene gli sforzi per garantire la DEI (Diversity, Equity & Inclusion)?

Un software HR tradizionale può aiutare ad aumentare il tasso di diversità e inclusione fornendo dati rilevanti da utilizzare durante l’intero processo di assunzione. I responsabili dell’organizzazione devono poi interpretare quei dati per prendere decisioni strategiche. I software HR moderni e più sofisticati possono andare oltre i report standard, per far emergere attivamente talenti diversi tra loro.

Chiedi ai tuoi fornitori se offrono o hanno in previsione di offrire:

  • Chatbot in grado di esprimersi in più lingue
  • Sistemi di valutazione standardizzati
  • CV parsing
  • Individuazione dei migliori profili con support dell’intelligenza artificiale

Queste caratteristiche possono aiutare a mitigare i pregiudizi, rendere il processo di assunzione più equo e creare esperienze accessibili e inclusive per i candidati.

Con quale frequenza viene aggiornato il software?

Solitamente, le esigenze di reclutamento delle aziende si modificano nel tempo. Considera i drastici cambiamenti avvenuti nel settore in seguito alla pandemia da Covid-19. Sembrava che, da un giorno all’altro, il mondo fosse passato a vivere dietro lo schermo di un computer.

Anche l’acquisizione dei talenti si è trasformata in un’esperienza virtuale. Mentre le aziende più piccole possono adattarsi lentamente a questa nuova modalità, le grandi imprese in genere non hanno questo lusso.

Ecco perché è così importante chiedere ai fornitori di software per la gestione delle risorse umane con che frequenza pianificano l’innovazione. Le aziende che comprendono veramente i bisogni di un’attività hanno lo sguardo rivolto al futuro (ad esempio, iCIMS lavora tutto l’anno per sviluppare nuovi prodotti e rilasciare aggiornamenti con cadenza trimestrale).

Come comunicate con la community di clienti?

Dopo aver implementato un nuovo software, bisognerà far sì che i suoi utilizzatori vengano aggiornati sulle nuove procedure. Cerca un fornitore che renda rapidamente operativi i tuoi collaboratori e che fornisca supporto nel tempo.

Inoltre, cerca una società di software per il recruiting che incoraggi la creazione di comunità peer-to-peer in cui professionisti del settore possono condividere e supportarsi a vicenda. Ad esempio, la Customer Community di iCIMS collega i leader del settore in tutto il mondo: i partecipanti possono porre domande, condividere idee e persino votare proposte per migliorare il sito iCIMS Talent Cloud.

Queste cinque domande possono aiutarti chiarire i primi dubbi in merito ai software per il recruiting. Se stai cercando una guida più completa per aiutarti nella ricerca del software, dai un’occhiata alla nostra infografica Come usare i migliori tool tecnologici per creare un team vincente.

Torna all'inizio

Iscriviti alla newsletter di iCIMS per non perdere le news sul mondo delle risorse umane.

Informativa Sulla Privacy

Iscriviti al blog iCIMS oggi

Iscriviti

Le ultime novità da iCIMS

Esplora le categorie