• English
  • English (UK)
  • Español
  • Français
  • Italiano
 

Candidate Experience Report: le più grandi aziende europee ancora troppo spesso ignorano i candidati

La seconda edizione dell’iCIMS Candidate Experience Report dimostra che le aziende leader della lista Fortune 500 in Europa hanno ancora molto lavoro da fare per rimanere appetibili e offrire percorsi di reclutamento più fluidi e coinvolgenti.  

Milano (20 ottobre 2021) – Nonostante una carenza globale di talenti in un mercato del lavoro in cui la concorrenza non è mai stata più agguerrita, le aziende non sono abbastanza innovative e non considerano ancora l’esperienza del candidato una priorità. Infatti, secondo uno studio pubblicato oggi da iCIMS, azienda produttrice di soluzioni SaaS per l’acquisizione di talenti, oltre il 50% delle più importanti aziende europee non risponde ai candidati entro due settimane dalla loro candidatura. La maggior parte delle risposte viene inviata da un indirizzo generico, perdendo chiaramente l’opportunità di creare un rapporto di fiducia con i candidati personalizzando la comunicazione. Sebbene esista una tecnologia specificamente progettata per rendere più facile trovare offerte, il 91% delle aziende europee non dispone ancora di una chatbot sulla propria career page.

Il nuovo Candidate Experience Report di iCIMS ha analizzato i career site e il processo di candidatura delle principali aziende europee presenti nella lista Fortune 500. I risultati principali confermano che molte organizzazioni offrono ancora un’esperienza candidato che non soddisfa i requisiti imposti dal recruiting virtuale, anche se chiaramente si registra una chiara tendenza al miglioramento dei processi. Questo report aiuterà i team HR a valutare, confrontare e migliorare il processo di candidatura e l’esperienza dei candidati sui career site attraverso diverse soluzioni tecnologiche, al fine di attrarre i migliori talenti e rimanere competitivi.

“Si tratta di un argomento molto importante, poiché la carenza di talenti ha un impatto sulle aziende di tutto il mondo e i leader sono chiamati a trasformare il loro approccio e le loro tecnologie per avere successo in questo nuovo mondo del lavoro“, ha dichiarato Mickael Cabrol, Managing Director EMEA di iCIMS. “Il nostro report mostra che le aziende devono abbracciare il fatto che il contenuto del loro career site e il loro processo di reclutamento sono la vetrina del loro marchio. Domani ospiteremo il nostro primo INSPIRE Virtual European Summit, per riunire la comunità delle risorse umane, condividere strategie di gestione dei talenti che funzionano e consentire ai leader di innovare per soddisfare le esigenze di reclutamento di domani.»

Tra questi risultati, vorremmo evidenziare che:

  • Più della metà delle aziende ignora le candidature. Il feedback rimane l’anello debole dell’esperienza del candidato: la maggior parte delle aziende in questo studio non risponde entro i primi quindici giorni e il 6% non ha ancora impostato una conferma automatica di ricezione della candidatura, che ora sembra essere un requisito minimo. Le aziende che rispondono lo fanno in media entro i primi 6 giorni. Non fornendo indicazioni su come dare seguito alla candidatura, le aziende corrono il rischio di perdere buoni candidati, perché alcuni di essi presumono di non essere stati selezionati.
  • I moderni strumenti di coinvolgimento dei candidati sono poco utilizzati. Più del 90% delle aziende intervistate non ha una chatbot sul proprio career site. Questi assistenti digitali possono fornire informazioni continue, guidare le offerte, rispondere alle domande, raccogliere informazioni, filtrare le candidature, pianificare interviste e convertire i visitatori in candidati qualificati. Lo studio illustra anche l’opportunità di adottare soluzioni di recruiting via SMS e altre funzionalità di comunicazione per guidare il coinvolgimento dei candidati, migliorare l’esperienza e ridurre lo sforzo manuale dei team di acquisizione dei talenti.
  • La maggior parte delle aziende europee utilizza i video, ma non li sfrutta come vantaggio strategico. Il report mostra che il 74% delle aziende utilizza i video per animare il proprio career site, ma poche utilizzano questa tecnologia per rendere le loro offerte di lavoro più vivaci con contenuti video generati direttamente dai loro attuali dipendenti. Questi ultimi sono una leva molto potente per umanizzare i brand condividendo testimonianze autentiche e fornendo dettagli sulle posizioni per attirare i profili giusti. A favore di ciò, i dati della piattaforma iCIMS rivelano che i candidati trascorrono fino al 37% in più di tempo sui career site e presentano candidature fino al 34% in più quando sono presenti testimonianze video.
  • L’impressione generale sui career site delle aziende è abbastanza buona ma non eccezionale. Le 133 aziende del panel hanno ricevuto un punteggio medio di 3,5 su 5 per l’esperienza del candidato e 3,1 per la progettazione del career site. Il margine di miglioramento è chiaro considerando che il 54% delle aziende ha ottenuto un punteggio inferiore alla media. A ottenere i migliori punteggi sono stati i career site delle aziende nei settori della vendita al dettaglio, delle assicurazioni e dei beni di consumo.
  • Il 50% delle aziende offre la possibilità di candidarsi con un Il processo di candidatura diventa più semplice ma non necessariamente più veloce. In media, ci vogliono 6 minuti e 11 secondi per presentare la candidatura a una grande azienda in Europa. Solo tre aziende richiedono più di 15 minuti.  Il numero di clic medi da applicare è diminuito da 41 clic nel 2019 a 27 nel 2021, ma si tratta comunque di 27 clic! Alcune aziende hanno abbandonato la creazione di account mentre altre (47%) hanno optato per la candidatura semplificata dai social network o dalle bacheche di lavoro. È su quest’ultimo punto che il progresso è più importante.

Lo studio di iCIMS è stato realizzato in partnership con HEC Junior Conseil: gli studenti hanno presentato le candidature, con lo stesso CV, ai career site dei 133 gruppi europei che fanno parte della Fortune 500. Ecco alcuni dei 18 criteri che sono stati studiati: progettazione dei career site e dell’esperienza del candidato, numero di clic per trovare un’offerta, tempo per candidarsi e follow-up delle candidature, utilizzo di moderni strumenti di engagement.

Non esitate a registrarvi per il nostro grande evento virtuale il 21 ottobre INSPIRE European Summit organizzato da iCIMS e UNLEASH. Sarà l’occasione per scoprire le testimonianze di alcune delle aziende più innovative d’Europa.

About iCIMS

iCIMS is the talent cloud company that empowers organizations to attract, engage, hire, and advance the right talent that builds a diverse, winning workforce. iCIMS accelerates transformation for a community of more than 4,000 customers, including 40 percent of the Fortune 100.