Colloqui online: ecco come creano valore all'azienda

I colloqui online sono una buona soluzione per rendere più semplice l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Che l’idea sia vincente non c’è ombra di dubbio: è risaputo che i principali social network stanno studiando piattaforme per permettere ai propri iscritti di caricare online i propri cv e incontrare direttamente i recruiter. La trasformazione è già in atto.

Il processo di ricerca e selezione del lavoro si sta infatti spostando quasi totalmente sul web. Già oggi i candidati cercano annunci sui siti tematici o inviano domande tramite le pagine “lavora con noi” delle singole aziende e i recruiter a loro volta attingono dai vari canali web i cv attinenti il profilo ricercato. Va ancora per la maggiore il classico colloquio di lavoro face to face, ma è anche vero che si affacciano nel settore nuove e importanti modalità di selezione: il video colloquio live o in differita.

Perché passare dai colloqui tradizionali ai colloqui online?

colloqui online easyrecrue

Incontrare i candidati online consente di risparmiare tempo e denaro, permette inoltre di velocizzare e migliorare qualitativamente il processo di selezione. Svolgendo colloqui via web si supera anche l’ostacolo rappresentato dalle trasferte e dagli spostamenti e nel caso di selezioni internazionali, anche il problema del fuso orario viene meno. È un incontro che può essere comodo e pratico per entrambe le parti, basta avere un pc e una connessione web.

Colloqui online, un vantaggio anche per i recruiter

Il recruiter può svolgere il colloquio ponendo al candidato le stesse domande che gli farebbe dal vivo, può osservarlo, studiare le sue reazioni, trarre le sue conclusioni e stilare una scheda per ogni candidato mettendole poi a confronto. C’è poi da considerare che le varie piattaforme, oggi in fase di start up, permetteranno ai candidati di rispondere agli annunci mettendoci la faccia: c’è da aspettarsi che non verranno più inviati solo i cv precompilati, ma saranno affiancati da brevi video di presentazione in cui i candidati spiegano perché sarebbero adatti a ricoprire la posizione vacante. In questo quadro è logico supporre che anche il recruiter potrebbe, o dovrà, rispondere loro usando lo stesso canale, incontrandoli cioè via web. Altro fattore da considerare è la possibilità, facendo colloqui online, di valutare un grande numero di candidati in poco tempo.

Un processo di recruiting collaborativo 

fare colloqui onlineGrazie alla possibilità di condividere i video-colloqui in modo facile e veloce, i manager possono essere coinvolti a pieno nel processo di preselezione: lavorando in team sarà ancora più facile trovare i profili perfetti per le diverse realtà. Si tratta di uno strumento utile e pratico per aiutare i recruiter a digitalizzare il processo di selezione, risparmiando tempo e liberandosi da attività a basso valore aggiunto.

Nello specifico è possibile scegliere tra due diversi formati di video colloquio:

  • il colloquio live, che avviene in diretta quando recruiter e candidato si incontrano via webcam
  • il colloquio video in differita, un sistema che prevede l’accesso a una piattaforma dove i candidati hanno precedentemente registrato dei video in cui hanno risposto a un questionario creato su misura dal recruiter.

Curioso di saperne di più?  Contattaci per saperne di più!

Back to top