Usa i video dei dipendenti per creare la tua brand identity e far emergere la tua cultura aziendale

Il problema è questo: sotto il profilo digitale, come fa un datore di lavoro ad emergere in un mercato delle assunzioni così affollato? Ormai, vediamo comparire ovunque annunci di aziende che cercano freneticamente nuovi collaboratori: i famosi “Hiring now” sono ormai all’ordine del giorno.   

Ma la maggior parte delle persone che cerca un’occupazione oggi lo fa nello stesso modo in cui acquista cibo per cani o un nuovo paio di sneakers: sul web. La sfida per le aziende è trovare l’equivalente digitale dei “vecchi annunci” pubblicati sul giornale o per strada, in modo da suscitare l’interesse dei candidati e incoraggiarli ad inviare la propria candidatura, cercando però di comunicare coerentemente con la propria brand identity. 

Tra Instagram, YouTube e TikTok, i contenuti potenzialmente coinvolgenti per chi cerca lavoro sono innumerevoli, ma una cosa è chiara: il formato video è sicuramente quello che va per la maggiore. Però, proprio come per i nostri canali online preferiti, oltre alla produzione di qualità o alla grafica professionale, chi cerca lavoro apprezza soprattutto l’autenticità.  

Chi, fra i professionisti della Talent Attraction, pensa ancora di poter catturare l’attenzione dei candidati utilizzando contenuti statici farà inevitabilmente la fine dei vecchi telefoni a conchiglia: nel dimenticatoio, purtroppo. Per tutti questi motivi, ciò che serve davvero alle aziende è una strategia volta alla creazione di una forte brand identity, che faccia emergere la cultura aziendale in modo chiaro e autentico. 

Il carrello virtuale (dei talenti) 

“C’è molto lavoro da fare per migliorare l’esperienza del candidato”, afferma Shane McCarthy, senior solutions marketing manager di iCIMS, che ha scoperto che solo il 24% dei candidati si dichiara soddisfatto quando entra in contatto con un’azienda. “Come datori di lavoro, non comunichiamo in modo efficace ai candidati le opportunità che le nostre aziende offrono, né la cultura aziendale che ne è alla base”. 

A questo proposito, McCarthy ha notato che alcuni fattori contribuiscono a migliorare le aspettative dei candidati e a creare un’efficace strategia di employer branding:  

  • Maggiore attenzione nell’offrire esperienze di livello consumer, proprio come avviene per la scelta di un operatore sanitario o di un corso all’università. 
  • Consentire il passaggio ad una forza lavoro più distribuita, poiché molti lavoratori scelgono di lavorare in remoto o di adottare un programma di lavoro ibrido.  
  • Dare voce ai dipendenti dell’azienda, la fiducia dei candidati si è trasferita dai datori di lavoro ai dipendenti, che comunicano maggiore autenticità rispetto ai semplici slogan usati dalle aziende e contribuiscono a mostrare la cultura aziendale e a creare una forte brand identity.  

Questi nuovi modelli richiedono, da parte delle organizzazioni, un approccio più autentico e genuino. Purtroppo però, i team HR sono chiamati a risolvere problemi (e aspettative via via maggiori) con budget sempre più ridotti. “Come affrontare le sfide di questa nuova era di Tik-Tok, costruendo un team vincente con meno risorse?”. 

Il video: the king of content 

Mentre i video rappresentano circa l’84% dei contenuti internet e tengono incollati allo schermo gli utenti 2,5 volte più a lungo di un testo, le strategie per attirare e coinvolgere i candidati sono ancora principalmente testuali. Un annuncio di lavoro che si riduce ad un lungo muro di parole, non contribuisce però a suscitare l’interesse di un potenziale candidato né tantomeno a far emergere la cultura aziendale.  

“La chiave per generare interesse passa attraverso lo sviluppo di una strategia di employer branding coerente e la comunicazione autentica di contenuti accattivanti, pertinenti e significativi lungo tutto il percorso di selezione”, afferma McCarthy.

Trasforma l’esperienza del candidato con i video dei dipendenti  

Sfruttando la tecnologia video, puoi trasformare l’esperienza del candidato e soddisfare queste nuove aspettative supportando la tua brand identity. Come? Dando la possibilità ai tuoi dipendenti (che sono i veri ambasciatori del tuo brand) di condividere le loro esperienze uniche con i migliori talenti durante l’intero ciclo di vita del candidato. In questo modo potrai far emergere la cultura aziendale senza sostenere costi aggiuntivi dedicati alla produzione video.  

Video Studio, il tool di iCIMS per la creazione di video, consente ai team HR di produrre video su larga scala, con budget definiti e secondo le proprie tempistiche, così da garantire la massima flessibilità. Grazie ad un design intuitivo lo strumento permette di creare e condividere video di alta qualità sui social media senza la necessità di doversi rivolgere ad un vero e proprio team di produzione.  

Coinvolgi più candidati e comunica la tua brand identiy 

I contenuti video consentono inoltre di interagire con i candidati durante tutto il ciclo di selezione: possono essere collegati direttamente al tuo career site, per creare una gallery con le domande e risposte dei dipendenti. Così potrai aumentare gli accessi al tuo sito e migliorare l’esperienza del candidato facendo emergere la tua brand identity.  

Tutti i contenuti video sono taggati, per consentire ai candidati di ricercare in seguito ciò che li interessa, nonché sottotitolati per la traduzione. “Pensate a contenuti selezionati, adattati alla fase in cui si trova un candidato nella sua ricerca di lavoro”, ha affermato McCarthy.  

Sempre secondo McCarthy, le aziende che usano contenuti video registrano un aumento significativo dei tassi di conversione, del tempo trascorso sul sito e del coinvolgimento sul social. Sta anche aumentando enormemente il traffico complessivo sui siti web delle aziende che ne fanno uso, perché le pagine con i video superano le pagine statiche in termini di SEO.

“Trasformando le pagine tradizionalmente statiche, come le descrizioni delle posizioni aperte, in pagine più coinvolgenti corredate da video pertinenti, i nostri clienti hanno ottenuto dal 74 al 75% in più di candidati interessati, solamente grazie alla SEO”.

Mantieni i candidati coinvolti grazie ai video 

I contenuti video possono anche essere integrati nella pagina di descrizione della posizione aperta, per introdurre contenuti multimediali nella pagina più visitata del sito. Questi contenuti possono essere personalizzati, per dare risalto a dipendenti e manager HR dell’azienda, offrire una panoramica delle attività quotidiane che il ruolo da ricoprire comporta e far emergere la tua brand identity. 

Il centro Memorial Sloane Kettering sfrutta i video dei dipendenti per le posizioni aperte, le pagine di candidatura, i social media, le career page dell’organizzazione, oltre che internamente per promuovere la mobilità professionale. I video vengono utilizzati anche per costruire una strategia di employer branding e valorizzare le diversità: sulle loro pagine DEI (Diversity, Equity and Inclusion – Diversità, equità e inclusione), alcuni membri del team mettono in evidenza iniziative promosse da MSK volte alla creazione di una forte brand identity che valorizzi le minoranze.

Il colosso della contabilità PwC, invece, utilizza contenuti video per supportare il suo impegno verso le università storicamente afroamericane (HIBCU) e propone video di dipendenti che hanno frequentato quelle scuole.

Migliora la tua presenza sui social media con i video  

C’è un motivo per cui i contenuti video generati dai dipendenti hanno così successo: rompono gli schemi, sono originali, attirano l’attenzione e contribuiscono a far emergere la cultura aziendale. Se anche la tua azienda sta facendo degli sforzi per ottenere maggiore risalto e coinvolgimento sui social media, chi pensi che l’algoritmo favorirà: la tua offerta di lavoro o un altro video esilarante di gattini?

La suite di editing Video Studio ti permette di raggruppare ed unire i video per creare “storie aziendali” e aiutare a rendere i post più personali, rafforzando il tuo employer branding.

Personalizza il tuo onboarding  

L’uso dei video durante il processo di offerta dà un tocco personale ad una circostanza altrimenti usuale. È un modo per mantenere vivo l’entusiasmo e dare il benvenuto ai nuovi assunti. Rappresenta anche la presentazione finale dell’azienda, un ultimo incentivo che può fare la differenza quando si tratta di candidati molto richiesti.

Il video gioca un ruolo simile durante il processo di onboarding dei dipendenti. Iniziare un nuovo lavoro può essere faticoso: incorporare testimonianze video dei dipendenti può aiutare i nuovi assunti a mettersi al passo più rapidamente, a dare un volto ai nomi delle persone con cui andranno a collaborare e a scoprire la cultura aziendale.

Usa le testimonianze video dei dipendenti in tutto il ciclo di vita dei talenti 

Che si tratti di career site, informazioni per i neo-assunti, comunicazioni interne o altro, il contenuto video aiuta a fornire le esperienze significative necessarie per attrarre, coinvolgere, assumere e far evolvere i talenti ovunque si trovino nel processo di recruitment. 

“La tecnologia video ha davvero assunto un ruolo di primo piano per noi”, ha affermato Dawson. “Ora è il mezzo di comunicazione principale che utilizziamo con chi cerca lavoro, con i candidati e con il personale interno”. 

Vuoi saperne di più su come sfruttare i video dei dipendenti per raccontare la storia della tua azienda? Scarica “Come attrarre i migiliori talenti grazie allo storytelling“.  

 

 

Back to top

Receive the latest iCIMS thought leadership directly to your email.

Privacy Notice

Subscribe to the iCIMS blog today

Sign up

The latest from iCIMS

Explore categories