Acquisizione talenti: come costruire un processo di assunzione maturo

Perché l’acquisizione talenti è strategica per il futuro della tua azienda?

L’Internet delle cose (IoT) e le trasformazioni aziendali incentrate sulla tecnologia, fanno sì che le aziende si muovano sempre più velocemente per attuare iniziative strategiche. Quindi, per continuare a tenere il passo in questa frenetica corsa in avanti, e perseguire efficacemente gli obiettivi aziendali, dotarsi di una forza lavoro forte è fondamentale.

L’impatto di un processo di assunzione maturo in azienda

Dal momento che un terzo dei team leader HR nota un una carenza di competenze all’interno della loro azienda, molti si attrezzano per aggiornare le competenze della loro forza lavoro attuale e mantenere le risorse chiave. Anche se uno sguardo all’interno può fare apparire carenze di competenze, i più alti tassi di turnover e la natura competitiva del mercato del lavoro costringono comunque a porre attenzione sulla maturità delle operazioni HR, in particolare l’acquisizione talenti (AT).

A questo proposito, Deloitte ha scoperto che solo il 6% dei datori di lavoro considera i loro processi di recruiting e la loro tecnologia HR come top class.

Prendendo in considerazione che un singolo posto vacante costa alle aziende circa 680 dollari al giorno di perdite, fare recruiting di qualità presenta quindi un valore aggiunto a lungo termine.

Come valutare la maturità del metodo di acquisizione talenti

Comprendere l’importanza dell’AT, identificando un’eventuale strategia obsoleta è già di per sé un progresso. Tuttavia, per individuare con precisione dove le strategie devono spostarsi per scalare gli obiettivi, bisogna capire cosa fare per effettuare assunzioni di qualità.

Secondo Deloitte, la maturità dell’AT è direttamente collegata alle aziende con alte prestazioni. I tratti chiave che definiscono l’evoluzione da un processo di routine a una funzione strategica dell’AT includono:

  • Dirigenti senior che apprezzano i team di AT e vedono il valore dell’AT sull’esecuzione della strategia
  • Reclutatori che collaborano regolarmente con i responsabili delle risorse umane per farsi trovare pronti alle prossime esigenze dell’azienda
  • Valutazione dei talenti in base a soft skills in modo da mantenere la cultura del lavoro desiderata
  • User experience dei candidati altamente personalizzata, per un employer branding forte e coerente
  • Strumenti di sourcing e valutazione cognitiva guidati dai dati, per migliorare la selezione dei talenti

L’acquisizione talenti come priorità multilivello

Poiché trattenere e attrarre i talenti è la principale preoccupazione interna dei CEO, tutti i tuoi dirigenti devono sostenere l’AT. L’impatto della tecnologia sul recruiting fa spiccare due ruoli specifici, essenziali per migliorare l’efficacia delle assunzioni.

Il chief human resources officer (CHRO) e il chief information officer (CIO), insieme ai leader dell’AT, devono infatti unire le forze per individuare e implementare uno stack tecnologico sostenibile. L’insieme delle loro esperienze garantisce una corretta scelta in tema di soluzioni tecnologiche da adottare, che saranno volte a soddisfare le crescenti esigenze di recruiting, lavorando in simbiosi con i sistemi esistenti di gestione del capitale umano (HCM).

Rimanere davanti agli altri con una tecnologia all’avanguardia

Le operazioni di AT vanno oltre l’adozione di un sistema di tracciamento dei candidati (ATS) e includono soluzioni complementari specifiche per il sourcing, il coinvolgimento, lo screening e l’assunzione di talenti. I datori di lavoro che utilizzano software di recruiting di base, spesso inclusi nel loro HCM, di solito spendono molto per comprare implementazioni di terze parti che si integrano male con i sistemi esistenti. Inoltre, un sistema disfunzionale necessita anche un maggiore supporto IT, cosa che può dissuadere i CIO dal fornire all’ AT ciò di cui ha bisogno.

Le migliori soluzioni HR per il reclutamento non solo permettono ai datori di lavoro di utilizzare un ATS come base, ma incoraggiano l’integrazione con una vasta gamma di strumenti all’avanguardia. Avere a disposizione una piattaforma esclusivamente per l’AT con tecnologie che supportano sia il coinvolgimento dei candidati che gli obiettivi aziendali, soddisfa tutti gli stakeholders:

  • L’acquisizione talenti diventa un lavoro flessibile e pensato per supportare le esigenze di un business in evoluzione, ricoprendo velocemente i posti vacanti con profili di qualità.
  • I CHRO possono essere certi che le loro risorse stiano operando a piena capacità, che tutti i dati, dalla ricerca del lavoro al post-assunzione, siano archiviati in modo sicuro e che le metriche siano prontamente disponibili per riferire ai loro superiori.
  • I CIO e i responsabili IT avranno più tempo a disposizione da dedicare ad attività come la crescita tecnologica del tuo business, sapendo che i team di acquisizione talenti sono armati di tecnologia matura e sostenibile.

Per capire meglio l’evoluzione del rapporto tra IT e HR e su come può facilitare l’introduzione di strategie tecnologiche di acquisizione dei talenti mature e scalabili, dai un’occhiata a The Strategic Role of IT in HR.

Back to top

Receive the latest iCIMS thought leadership directly to your email.

Privacy Notice

Subscribe to the iCIMS blog today

Sign up

The latest from iCIMS

Explore categories